Google+ Badge

lunedì 28 settembre 2015

LA SALVIA

da Wikipedia
La salvia ha varie proprietà farmacologiche che sono state sfruttate nei secoli:

amaro-tonica
antisettica
digestiva
diuretica
balsamica


emmenagoga
spasmolitica
coleretica
ipoglicemica
estrogenica
trofica per il surrene
La salvia insieme alla soia è uno degli alimenti a più alto contenuto di fitoestrogeni. Da ciò derivano proprietà antiidrotiche (verso la sudorazione di mani e piedi, e quella notturna dei pazienti) e antigalattogene, per cui la salvia è un inibitore della secrezione di latte materno.

La Salvia splendens e Salvia miltiorrhiza, tra i principi attivi, producono dei composti molto interessanti:

* l'acido litospermico, risultato inibitore di alcune tirosina chinasi e della proteina chinasi calcio-fosfolipide dipendente (PKC);

il rosmadiale, altro inibitore della PKC
il miltirone, un orto-benzochinone con azione antitumorale
l'hassanano, un diterpene-dione che blocca la lipossigenasi responsabile della sintesi dei leucotrieni (infiammazione ed asma)
il nortanshinone, che è anti-infiammtorio perché inibisce la ciclo-ossigenasi, il bersaglio molecolare dell'aspirina.